venerdì 26 agosto 2016

Rubriche: 5 COSE CHE..5 Libri letti velocemente #Rubriche


Ecco il post del venerdì dedicato alla rubrica 5 COSE CHE.. ideata dal blog TWIN BOOKS LOVER.
Questa settimana è il turno dei 5 libri letti velocemente: non importa se un libro ha poche pagine o mille, se mi piacciono da morire li leggerò in pochissimo tempo..Ma anche se proprio mi annoiano e sono pesanti come macigni li leggerò in poco tempo, solo per concluderli. Di solito non lascio mai un libro a metà, preferisco sempre portarli a termine.
Comunque, i libri che in genere leggo in pochissimo tempo sono gialli e thriller, quindi nella mia lista ci saranno maggiormente quelli:
1) LA GEMELLA SILENZIOSA di S.K Tremayne #Gialli&Thriller



SINOSSI: A Sarah piace il silenzio assoluto della sera che avvolge l'isola di Skye. Le piace muoversi piano nella penombra e accarezzare delicatamente i biondi capelli della sua bambina di sette anni, Kirstie, che si è appena addormentata. Mentre osserva le sue manine che stringono il cuscino, Sarah ripensa a quando quelle mani si stringevano a quelle, identiche, della sorella gemella Lydia. Niente le distingueva: stesse lentiggini, stessi occhi azzurro ghiaccio, stesso sorriso giocoso. Ma, un anno prima, Lydia è morta improvvisamente e ha lasciato un vuoto così grande che ha costretto Sarah e la sua famiglia a fuggire da tutto e da tutti su quell'isola nel mare della Scozia. Lì, tra scogliere impervie e cieli immensi, Sarah sente che lei, la bambina e suo marito Angus potranno forse ritrovare la serenità. Eppure, mentre si avvicina l'inverno, Kirstie è sempre più strana. Diventa silenziosa, riflessiva, stranamente interessata a cose che prima non amava. Sempre più simile a Lydia, la gemella scomparsa. Quando un giorno si scatena una violenta tempesta, Sarah e Kirstie rimangono isolate. Nel buio, col solo mugghiare del vento ad ascoltarle, Kirstie alza gli occhi e sussurra: "Mamma, perché continui a chiamarmi Kirstie? Io sono Lydia. Kirstie è morta, non io". Sarah è devastata e il tarlo del dubbio comincia a torturarle l'anima. Cos'è successo davvero il giorno in cui una delle gemelle è morta? È possibile che una madre possa non riconoscere sua figlia?

Un thriller psicologico davvero ben scritto che a volte accarezza il paranormale, o almeno, ti fa credere che la soluzione del mistero si celi dietro un ritorno dall'oltretomba della gemella morta. Ma in realtà il finale è molto più concreto e razionale di quanto immaginassi. Mi sono ritrovata comunque con uno strano senso di angoscia addosso.

2) LA CUSTODE DI MIA SORELLA di Jody Picoult #Narrativa


SINOSSI: Anna non è malata ma è come se lo fosse. A tredici anni è già stata sottoposta a numerosi interventi chirurgici, trasfusioni e iniezioni in modo che la sorella maggiore Kate possa combattere la leucemia che l'ha colpita in tenera età. Anna è stata concepita con le caratteristiche genetiche per poter essere donatore di midollo per sua sorella, ruolo che non ha mai messo in discussione ma che ora le diventa, di colpo, insostenibile. Perché nessuno le chiede mai il suo parere? Anna prende una decisione per molti impensabile e che sconvolgerà la vita di tutti i suoi cari: fa causa alla sua famiglia. Un romanzo su un tema difficile e doloroso.

Questo romanzo mi ha catturato subito dalle prime parole ed è riuscito a farmi commuovere, anche perché ha un finale struggente, triste e doloroso.

3) LA RAGAZZA DEL TRENO di Paula Hawkins #Gialli&Thriller


SINOSSI: La vita di Rachel non è di quelle che vorresti spiare. Vive sola, non ha amici e ogni mattina prende lo stesso treno, che la porta dalla periferia di Londra al suo grigio lavoro in città. Quel viaggio sempre uguale è il momento preferito della sua giornata. Seduta accanto al finestrino può osservare, non vista, le case e le strade che scorrono fuori e, quando il treno si ferma puntualmente a uno stop, può spiare una coppia, un uomo e una donna senza nome che ogni mattina fanno colazione in veranda. Un appuntamento cui Rachel, nella sua solitudine, si è affezionata. Li osserva, immagina le loro vite, ha dato loro perfino un nome:  per lei sono Jess e Jason, la coppia perfetta dalla vita perfetta. Non come la sua. Ma una mattina Rachel su quella veranda vede qualcosa che non dovrebbe vedere. E da quel momento per lei cambia tutto. La rassicurante invenzione di Jess e Jason si sgretola, e la sua stessa vita diventerà inestricabilmente legata a quella della coppia. Ma che cosa ha visto davvero Rachel?

Un libro che ho letto tutto d'un fiato, ma che mi ha deluso tantissimo, soprattutto sul finale: ridicolo e banale. Non è un thriller, non un noir e neanche un horror (quando ho letto la trama avevo anche avuto questa impressione, anche per la frase sulla copertina " Non guarderete mai più da un finestrino con gli stessi occhi"). Quindi avevo alte aspettative.

4) LE MERAVIGLIE DEL MONDO ANTICO di Valerio Massimo Manfredi #Saggistica


SINOSSI: La Grande Piramide di Cheope a Giza, immensa dimora di riposo eterno per il faraone e monumento di tale titanica complessione da sfidare sotto certi aspetti l'umana comprensione: la più antica fra le Sette Meraviglie e l'unica che sopravvive ancora oggi. I Giardini Pensili sospesi sul paesaggio di Babilonia, costruiti da un grande monarca per la sposa che aveva nostalgia delle sue montagne boscose: la più evanescente delle Sette Meraviglie, quella più fantasmatica, invano cercata e inseguita da archeologi e poeti, da epigrafisti e indagatori delle antiche fonti. E poi l'Artemision di Efeso, gigantesco tempio dedicato al culto della dea Artemide, voluto dal munifico re di Lidia Creso. Il Colosso di Rodi, l'enorme statua di bronzo che sorgeva su una piccola isola in mezzo al mare. E ancora, il Mausoleo di Alicarnasso, la monumentale tomba dove riposava il satrapo Mausolo, nell'attuale Bodrum, in Turchia. Il Faro di Alessandria in Egitto, che una volta indicava la via alle mille imbarcazioni che si avvicinavano a quel porto favoloso. E la statua di Zeus a Olimpia, grandiosa creazione del mitico scultore Fidia. Sono queste le Sette Meraviglie del mondo antico. Già indicate come tali diversi secoli prima della nascita di Cristo, furono contemporaneamente visibili solo nel periodo fra il 300 e il 227 a. C; successivamente andarono a una a una distrutte per cause diverse, salvo appunto l'inattaccabile Piramide di Cheope, scalfita soltanto dalle mani distruttrici degli uomini. 


Ecco, questo è un esempio di libro che ho letto in pochissimo tempo solo per finirlo.
Non è un romanzo, quindi non mi ha annoiato una storia inventata, ma proprio il modo in cui è stato scritto, il modo superficiale, a mio parere, con cui sono stati trattati gli argomenti. Mi distraevo in continuazione durante la lettura, infatti ricordo pochissimo di quello che ho letto. 
Questo libro non mi ha dato in più nessuna informazione sulle sette meraviglie del mondo antico rispetto a quelle che già conoscevo e per questo non lo consiglio assolutamente, anche perché con una breve ricerca su internet si possono ottenere molte più informazioni a riguardo. 


5) MOLTE VITE, UN SOLO AMORE di Brian Weiss #Saggistica 


SINOSSI: Elizabeth è reduce da un amore sbagliato e avviata sulla strada della depressione. Pedro è un ricco giovanotto messicano segnato prima dalla morte del fratello e poi da un'indecisa relazione con una donna sposata. Elizabeth e Pedro non si conoscono, ma il dottor Weiss ha ascoltato da entrambi, durante la terapia di regressione, il racconto dello stesso episodio doloroso risalente a centinaia di anni prima. Dopo essersi amati in una vita precedente, sembrano destinati a ricongiungersi: e l'amore, che dissolve la rabbia e guarisce l'afflizione, rappresenta per entrambi l'unica possibilità di guarigione.

Ho sempre "sperato" (non creduto) nella reincarnazione e questo argomento ha sempre suscitato il mio interesse. Per questo ho divorato questo libro in pochissimo tempo e ne sono rimasta affascinata. Lo consiglio per chi è appassionato di questi temi.

E qui finisce la mia lista. Naturalmente ci sono molti altri libri che ho letto velocemente, ma questi sono quelli che mi sono tornati subito in mente e i primi due sono addirittura nella mia lista dei libri del cuore, ovvero quelli che mi sono piaciuti di più.

Alla prossima!

8 commenti:

  1. Tra i libri che hai citato conosco solo "La ragazza del treno" Davvero bello. ^^ Sono diventata tua lettrice fissa e grazie per essere passata da me! https://unprofondooceanodilibri.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, mi fa piacere che ti sia piaciuto, a me ha deluso parecchio :)
      Grazie anche a te di essere passata e di esserti iscritta, sono una tua follower anche io ^_^

      Elimina
  2. La ragazza del treno purtroppo non sono riuscita a leggerlo dopo pochi capitoli, ma credo che presto lo riprenderò in mano.

    Aggiungo alla mia wish list anche LA GEMELLA SILENZIOSA , mi incuriosisce molto :) :) :)

    PS: grazie per essere passata da me.

    Eleonora C.
    LA BIBLIOTECA DELLA ELE

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La gemella silenziosa ti piacerà, vedrai, mentre ti sconsiglio di riprendere La ragazza del treno, è un flop assoluto :)
      Grazie anche a te di essere passata ^_^

      Elimina
  3. Ahhhh "molte vite un solo amore" ❤️_❤️ Questo libro mi ha conquistato il cuore!

    RispondiElimina
  4. Ciao👋 io volevo leggere "La ragazza del treno" ma da quello che scrivi non è un thriller, io pensavo fosse un libro pieno di suspence. Adesso valuto cosa fare!😊 Grazie della recensione!❤

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No no, è un thriller e c'è pure molta suspance, ma mi ha deluso molto la parte finale e l'epilogo vero e proprio :)

      Elimina