giovedì 6 ottobre 2016

Autori Emergenti: L'ULTIMA DANZA di Emiliano Gambelli. Recensione.

"Commissario Battiston, mi dica sinceramente. Lei crede che il libero arbitrio sia giusto? Voglio dire..è sensato avere possibilità di scelta sapendo che si verrà giudicati se si fa quella sbagliata?"

EDITORE: Augh
DATA DI PUBBLICAZIONE: 29 febbraio 2016
PREZZO DI COPERTINA: 9,90€
PAGINE: 62

SINOSSI: Carmelo e Livio sono cresciuti insieme e insieme si trovano a vivere una vita che non li soddisfa, circondati da una società bigotta e sputasentenze. Due maschere indossate per gioco danno ad entrambi la possibilità di riscattarsi, di mostrare a se stessi il proprio valore e la propria onnipotenza. Inizia così un gioco perverso, fatto di terrore e redenzione, che sconvolgerà in modi diversi l'esistenza di chi si troverà sulla loro strada.

LA MIA OPINIONE: Oggi voglio parlarvi del secondo lavoro dello scrittore emergente Emiliano Gambelli, che spiega: è un romanzo breve che tratta il tema bene/male in un modo un pochino più particolare, ovvero attraverso le esperienze e i pensieri di 4 personaggi principali. E' un thriller atipico che più ad avere la soluzione dell'enigma al centro del suo tessuto, ha invece la volontà di far riflettere attraverso quell'esperienza che noi tutti viviamo rispondente al nome di Vita.

I protagonisti di questo romanzo sono quattro, tanti quanti i punti di vista dai quali viene avviene la narrazione, ma ho deciso di concentrarmi solo su due di essi (per non rivelarvi tutto), che rappresentano il fulcro attorno al quale si sviluppa l'intera storia.
Carmelo e Livio sono quasi fratelli, due meridionali che si sono trasferiti al nord. Considerati due buoni a nulla e raccomandati perché lavorano nell'attività del loro suocero, in realtà sono due criminali.
Infatti, da cinque anni i due compongono la Banda dell'Etna, rapinando mascherati per lo più poste e supermercati, per pochi spicci. Il loro è solo un mero passatempo, soprattutto di Livio, un uomo violento che prova soddisfazione quando terrorizzava gli altri con la pistola in mano. La vera mente della banda però è Carmelo, che ha invece uno scopo diverso, ovvero far parlare di se e far sapere che la sorte dei loro ostaggi durante le rapine dipende solo dal loro arbitrio..

L'autore con questo libro ha voluto compiere un viaggio all'interno delle diverse sfaccettature del male. Se nella categoria del bene molto spesso troviamo politici, esponenti del clero e benpensanti, in quella del male ci possono essere oltre ai serial killer e ai pedofili, anche chi uccide per difesa personale o ruba per necessità Tutto è relativo, quindi:

"Dopotutto il male è il serpente, no? Il più semplice e facilmente individuabile fra i colpevoli, il simbolo contro cui puntare il dito senza chiederci qual è il confine fra la sua colpa e la nostra"

Carmelo, dunque,con le rapine per prima cosa vuole riscattare se stesso, anche perché con le maschere lui e Livio non erano più semplici sguatteri, ma potevano e credevano di dominare qualunque situazione. Ma il suo scopo ultimo è sempre stato quello di dimostrare che qualunque uomo con una pistola puntata alla testa, dopo aver visto la morte in faccia, avrebbe apprezzato finalmente non solo il dopo, ma la vita stessa. L'obiettivo di Carmelo è quello di cambiare le persone che prende in ostaggio. I due, d'altronde, sono considerati ladri gentiluomini, perché non ammazzavano mai durante le loro rapine.
Il loro ultimo colpo, però, non va come dovrebbe e nell'ultima parte del libro, che per me è stata la più bella e trascendentale, finalmente tutti i protagonisti verranno giudicati e capiremo che a volte il male non è che un'altra faccia del bene.

Un romanzo breve davvero interessante e ben scritto, che offre spunti di riflessioni importanti. Sono molto contenta di averlo letto..E' molto particolare perché non è una storia vera e propria e inoltre l'autore è stato davvero bravo perché ha pensato di scrivere di un tema così caratteristico e importante. Inoltre ha adottato uno stile scorrevole che mi ha permesso di leggere con molta fluidità.
Assolutamente consigliato.

EMILIANO GAMBELLI: è nato a Roma il 03 luglio 1984 e la sua prima esperienza come scrittore è stata in ambito musicale.
E' infatti cantautore di brani inediti ed ha registrato nel 2010 il suo primo album autoprodotto dal titolo Tea Time. Album che è stato fatto per diletto e che però lo ha visto finalista con due brani tratti dallo stesso nel concorso “Lungotevere rock fest” svoltosi nel 2011 presso il “Crossroads”, noto locale romano di musica dal vivo.
Dallo stesso album sono stati scelti altri 2 brani per accompagnare due corti che hanno partecipato a due differenti concorsi:
1) Hello series!
2) La commedia romantica in 15 secondi.
Nel dicembre 2012 registra il singolo “Dietro un chicco di caffè” che ad oggi ha effettuato su youtube più di 1200 visualizzazioni. Ha scritto e cantato alcuni brani per “Caduta Inversa” (compositore romano di musica elettronica e autore di colonne sonore per video giochi e pubblicità). Dal maggio 2013 canta nella Tribute band italiana dei “The Darkness” famosa rock band inglese e dal 2014  ha intrapreso un nuovo progetto di brani originali dal nome “La Fine”. In ambito letterario ha partecipato a concorsi minori di poesia ed è arrivato in finale al “Concorso letterario Zeno” con il suo primo lungo intitolato “I due angeli”, uscito nel marzo del 2015 ed è felice di poter dire che due Feltrinelli a Roma hanno esposto copie del romanzo.
Nel novembre dello stesso anno è uscito il  suo secondo lavoro musicale come solista intitolato “Domande aperte” sotto lo pseudonimo “Il Matematico”.
 E’ un LP di 7 brani e uno di questi è “Houdini” per il quale è stato girato appositamente un video disponibile su Youtube e che ad oggi ha superato le 1100 visualizzazioni.
Il 29 febbraio 2016 invece ho pubblicato “L’ultima danza”, il suo secondo racconto lungo questa volta con la casa editrice Augh Edizioni (gruppo Alterego edizioni).

20 commenti:

  1. ...mi ispira!
    E poi... l'autore è nato giusto 4 anni prima di me (io 2 luglio 88)... e a me, che dir si voglia, queste coincidenze risultano simpatiche!
    Un bacio, Luisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, curiosa coincidenza ^_^ Allora devi per forza leggerlo a questo punto ;-)

      Elimina
    2. Ciao Luisa. Ti ringrazio vivamente per l'interesse dimostrato. Nel caso avrai modo di leggerlo spero sarà una piacevole sorpresa per te. Ti lascio la mia pagina facebook. Un saluto.

      https://www.facebook.com/gambelli.emiliano/?fref=ts

      Elimina
  2. Ciao Maria, sai che anche io amo molto i thriller e a quanto ho capito, questo romanzo è diverso dal solito e io sono sempre in cerca della particolarità o comunque di qualcosa che per stile o per trama sia differente dal solito. Inoltre hai chiaramente specificato che è scritto bene e che sei contenta di averlo letto e con gli autori emergenti non è sempre così. Non sempre si termina la lettura con soddisfazione o per un motivo o per un altro, veramente a volte anche con quelli più accreditati... ma lasciamo stare. XD
    Questo autore mi sembra meriti davvero e sai quanto io mi fidi delle tue opinioni!
    Ho letto il tuo commento all'ultimo Dark Romance che ho recensito e ho un'idea in proposito. Hai facebook per parlare direttamente? Fammi sapere!
    Un abbraccio! <3<3<3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, ultimamente soprattutto gli autori più accreditati mi stanno deludendo..ma vabbè :D invece molte volte gli autori emergenti, come in questo caso, sono delle vere sorprese :)
      Comunque ti ho inviato un'email ;-)

      Elimina
    2. Ciao Antonietta. Grazie di cuore per l'interesse. Invito anche te sulla mia pagina facebook. Un caro saluto.

      https://www.facebook.com/gambelli.emiliano/?fref=ts

      Elimina
  3. Ciao cara!
    Grazie per il commento lasciato nel mio blog,
    con piacere ho ricambiato il segui <3
    A presto!


    Ps. Complimenti per il blog, anche il tuo è stupendo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie dei complimenti e di essere passata da me :-*
      A presto ^_^

      Elimina
  4. Ciao Maria:) Sembra un libro molto interessante e, come hai detto tu, profondo. Non so se lo leggerò perchè non è molto il mio genere, però ti ringrazio comunque per la segnalazione:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te di aver comunque letto e apprezzato :-*
      Buon fine settimana :)

      Elimina
  5. La copertina è davvero particolare! :) E mi segno il titolo perché mi hai incuriosita! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, rappresenta i due protagonisti principali..Se lo leggerai, non ti deluderà, è molto particolare :)

      Elimina
    2. Ciao Siannalyn! Ti ringrazio per l'interesse e spero avrai modo di acquistare il mio lavoro. Augh edizioni è una piccola realtà editoriale ma sta crescendo piano piano. T'invito a venirmi a trovare nella mia pagina facebook. Un saluto.

      https://www.facebook.com/gambelli.emiliano/?fref=ts

      Elimina
  6. Decisamente interessante Maria! Il bene e il male...la vita insomma. Segnato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto..la vita e la relatività delle cose :)

      Elimina
    2. Ciao!Spero avrai modo di leggere il mio lavoro. Ti invito comunque a fare un salto sulla mia pagina facebook :) Ti ringrazio di cuore per l'interesse :)
      https://www.facebook.com/gambelli.emiliano/?fref=ts

      Elimina