mercoledì 22 febbraio 2017

Recensione: Ce la puoi fare di Heather McCloskey Beck

Buon pomeriggio!
Oggi inauguro le recensioni di un nuovo genere di libri, che posterò circa una volta al mese, e che tratteranno di crescita personale, autostima, legge d'attrazione, yoga e argomenti simili.
Sono temi che mi hanno sempre affascinato e che ho iniziato ad approfondire da poco, anche se sono ben lontana da riuscire a mettere in pratica tutti gli insegnamenti utili alla mia evoluzione interiore. Ma intanto ho iniziato a muovere i primi passi.
La recensione che vi propongo oggi è quella di Ce la puoi fare, scritto da Heather McCloskey Beck e basato sull'importanza di dedicare almeno 15 minuti al giorno a coltivare le nostre passioni, in modo da poter avere una vita completamente appagante e serena.


EDITORE: TEA
DATA DI PUBBLICAZIONE: 22 gennaio 2015
PREZZO DI COPERTINA: 13€
PREZZO EBOOK: 6,99€
PAGINE: 217

SINOSSI: Non c'è niente di più essenziale che capire cosa ci riempie il cuore di gioia e quindi farla, ogni giorno. Siamo stati abituati a credere che ragionare in questo modo non sia un atteggiamento corretto e responsabile, che ci siano cose più importanti nella vita che sentirsi soddisfatti, che sia sbagliato anteporre i nostri desideri e i nostri bisogni alle esigenze altrui. Eppure desideriamo una vita più creativa, vogliamo vivere con quell'emozione unica sprigionata dal fare ciò che si ama, senza ansie né preoccupazioni. Realizzare i propri sogni non è un privilegio per pochi fortunati. Tutti possiamo farcela, bastano un po' di buona volontà, qualche piccolo accorgimento e quindici minuti al giorno, per iniziare a vivere la vita per cui siamo nati, per sentirci ispirati e appagati ogni giorno.

LA MIA OPINIONE

"Vi siete mai chiesti cosa provereste a essere felici, gratificati, a vivere un'esistenza guidata solo dalle vostre inclinazioni personali, dai vostri interessi creativi, dalle idee che più vi appassionano? Avete mai avvertito le avvisaglie di un desiderio più profondo, o colto uno scopo più elevato dentro di voi, senza riuscire a capire esattamente di cosa si trattasse?"
15 minuti al giorno possono cambiare tutto e riempire di gioia le vostre vite.

Ce la puoi fare è un libro che insegna il modo in cui poter essere felici, facendo essenzialmente ciò che più ci soddisfa e ci piace, assecondando quindi solo le nostre passioni. E servono solo 15 minuti al giorno per realizzare tutto questo. 15 minuti da ricavare tra i nostri mille impegni della giornata, in cui rilassarsi, meditare e dedicarci a soddisfare le nostre inclinazioni, il nostro genio personale.

Il volume è diviso in tre parti: nella prima l'autrice spiega l'essenza della nostra creatività. Siamo tutti persone speciali, nati con particolari attitudini che la nostra anima ha scelto prima di incarnarsi in un corpo fisico. Solo che, dopo la nascita e durante la crescita, la nostra razionalità e le influenze famigliari, religiose e politiche hanno dissipato queste nostre capacità particolari, facendocele dimenticare del tutto a livello razionale una volta diventati adulti. E così ci ritroviamo a prendere strade diverse da quelle che in realtà ci renderebbero felici e riempiamo la nostra giornata con tantissimi impegni, che però non ci soddisfano per nulla.
Infatti a livello inconscio le nostre passioni continuano a pulsare e voler tornare in superficie, provocando in qualche modo la nostra infelicità e le nostre frustrazioni.
Ma come possiamo capire quali sono le attività che ci renderebbero davvero felici? Secondo l'autrice bisognerebbe scavare ed analizzare la nostra infanzia, ovvero l'unico periodo della nostra vita in cui la razionalità in noi non aveva ancora preso il sopravvento. E quindi, le cose che ci appassionavano da piccoli sarebbero quelle che ci renderebbero felici da adulti:

"Come spiegate che certi bambini, i cui genitori erano completamente a digiuno di neurochirurgia e perfino di anatomia umana, volessero diventare neuroscienziati? Perché da una famiglia di avvocati nascerebbe un bambino che vuole diventare agricoltore e coltivare la terra? Da dove hanno origine queste idee apparentemente anormali? L'ambiente e la biologia da soli non bastano a offrire una spiegazione convincente.                                                                                                                            Non avete mai pensato che in quei desideri infantili si trovasse la traccia di ciò che eravate destinati a fare più tardi? Forse potrebbe intervenire, in questo caso, qualcosa di estraneo alla genetica o all'ambiente famigliare, qualcosa di origine sconosciuta che cerca di trasmetterci un messaggio. E se si fosse trattato di una vera e propria vocazione, che cercava di fornirci una guida per l'esistenza?
E' molto importante meditare su questi punti, perché le nostre riflessioni potrebbero permetterci di ritrovare nella memoria un patto stretto prima di compiere il salto (ovvero di nascere), ma che oggi non ricordiamo più".

Nella seconda parte del libro, l'autrice passa al lato pratico, spiegandoci passo passo in che modo bisognerebbe procedere per capire ciò che realmente ci renderebbe appagati. Molto importanti sono la meditazione, ricavarci uno spazio di solitudine durante la giornata, prenderci cura del nostro corpo e della nostra mente, mangiando sano e facendo, ad esempio, yoga. Successivamente, quando saremo più sereni e rilassati, potremo riscoprire le nostre vere passioni e cominciare a praticarle, per almeno 15 minuti al giorno. 
15 minuti che poi potranno diventare ore, cosicché potremmo essere felici tutta la giornata, tutti i giorni.
Nella terza parte, infine, Heather McCloskey Beck medita sulla possibilità di trasformare il nostro mondo in un posto migliore, pieno di persone serene e appagate, se tutti noi applicassimo le semplici regole da lei suggerite..

Sono ben lontana dal riuscire a mettere in pratica tutti i consigli presi dai libri che trattano di crescita personale o legge d'attrazione, sia perché ancora non credo fino in fondo al fatto che volere è potere e sia perché mi sono approcciata da poco a questo tipo di testi.
Spero, però, di sbloccarmi piano piano e di riuscire prima o poi ad abbracciare questa filosofia di vita, a crescere, a diventare più sicura di me stessa e a realizzare i miei desideri.
Questo libro è molto utile per iniziare, anche perché gli argomenti sono trattati in modo non molto approfondito. E' presente un'impastatura generale e basta e molto spesso l'autrice gira intorno allo stesso discorso o ripete cose già scritte in precedenza.
Sicuramente leggerò libri molto meno superficiali, ma consiglio comunque la lettura di Ce la puoi fare perché utile per approcciarsi a questo tipo di tema.




Heather McCloskey Beck: è autrice di libri per la crescita interiore e fondatrice del movimento pacifista Peace Flash. Scrive per l'Huffington Post e tiene spesso conferenze, oltre ad essere presente su Facebook, dove le sue pagine hanno superato il milione di seguaci.

11 commenti:

  1. Ciao Maria. Molto interessante questo testo che capita a proposito. Proprio in questi giorni riflettevo sul fatto che la vita è piena di cose da fare, di impegni da affrontare, il lavoro, etc... e spesso queste cose non rientrano per niente nelle passioni o in quello che ci piacerebbe fare. E pensavo che bisogna necessariamente fare quello che ci piace anche per poco tempo al giorno, perchè altrimenti, davvero, ti senti morire dentro. E' come spegnersi attimo dopo attimo. Quello che ci rende vivi è come un fiore, dobbiamo annaffiarlo poco ma sempre, altrimenti rischiamo di diventare automi e di fare solo quello che "dobbiamo" fare senza pensare a ciò che ci rende vivi.
    Grazie per questa recensione!
    Un abbraccio forte! :***

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Antonietta :-* Hai ragione, nella maggior parte dei casi passiamo la vita a fare cose che non ci piacciono realmente, ma che sono fondamentali per la nostra sopravvivenza, come il lavoro. Ed è fondamentale ritagliarsi un po' di tempo per noi stessi, alimentare e nutrire quello che ci rende più felici.
      Certo, l'obiettivo di questo libro è fare delle nostre passioni un lavoro in modo da poterle praticare tutto il giorno e tutti i giorni, ma è davvero molto difficile che questo si avveri!O almeno credo!
      Un bacione grande :-****

      Elimina
  2. Ciao:) Non ho mai letto uno di questi testi, quindi le tue recensioni mi saranno sicuramente utili. Ora, ammetto di essere di base scettica, anche se dentro di me sono davvero convinta che, al 90% dei casi, dovremmo cercare in noi stessi la nostra felicità. Solo, credo che sia un lungo lavoro di autoanalisi e che nessuno possa spiegare come arrivarci, perchè ognuno di noi è fatto a modo suo. Sono però molto curiosa di vedere come si svilupperà questo tuo percorso:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Virginia! Sono d'accordo con te sul fatto che ognuno di noi è fatto a modo suo e infatti, come ho scritto, sono ancora ben lontana dal riuscire a mettere in pratica tutti i consigli elargiti da questo tipo di testi. E non so neanche se ci riuscirò :) Per ora sto acquisendo informazioni che metterò in pratica solo quando mi sentirò pronta e quando supererò anche io un certo scetticismo che ancora nutro :)

      Elimina
  3. Penso che se lo leggersi mi affascinerebbe davvero molto! Certi romanzi sono grandi spunti di riflessione, e le tue parole mi hanno incuriosita 😊😊

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Gresi :-* Si, è un libro particolare che potrebbe aiutarci a fare qualcosa in più per noi stessi :)

      Elimina
  4. Mi piacciono tantissimo questo genere di argomenti che trovo sempre navigando su internet e questo libro mi ispira veramente tantissimo.
    Come avrai letto seguendo il mio blog io ho tantissimi interessi e cerco di coltivarli tutti, magri non riesco a dedicargli semore 15 minuti al giorno come suggerisce il libro che hai letto perà l'intero week-end è dedicato a quello, mi serve per "staccare la spina" e ricaricarmi.
    Credo proprio che sia il libro giusto per me.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, hai davvero tantissimi interessi, e adoro il tuo blog *_* Fai benissimo a ritagliarti del tempo per te, anche solo il week-end (ed è già tanto, credimi). Infatti secondo me tu riesci ad iniziare la nuova settimana con una carica diversa, più positiva, perché ti senti felice e appagata :)

      Elimina
  5. Ecco...Il libro fatto per me. Ne avrei proprio bisogno 😐

    RispondiElimina
  6. Ecco...Il libro fatto per me. Ne avrei proprio bisogno 😐

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh si, tutti avremmo bisogno di un po' di tempo solo per noi e questo libro insegna in parte come riuscire in questo intento :)

      Elimina