mercoledì 12 aprile 2017

Recensione: La Sicilia non è poi così lontana di Manuel Miranda

Buon pomeriggio!
Oggi vi parlo del bellissimo viaggio raccontato nel libro La Sicilia non è poi così lontana, edito da Eretica Edizioni e scritto dal cantautore e scrittore Manuel Miranda, che ringrazio per avermi dato la possibilità di leggere la sua interessantissima opera.
Ecco la mia recensione:


EDITORE: Eretica
DATA DI PUBBLICAZIONE: 29 febbraio 2016
PREZZO DI COPERTINA: 13€
PAGINE: 134

SINOSSI: “Il siculo mare d’Ortigia 
Così chiaro, seppur le sue barche 
Virino verso oriente, verso le lande 
Elleniche ed extramediterranee, 
Riporta ad un senso d’infanzia 
E d’estati spensierate al Sole, 
Quando il mondo era un’incognita 
Scoperta passo dopo passo. 
Mai la salin’acqua ed il Sole 
Disturbaron comunque il mio andare”. (Eretica Edizioni)



LA MIA OPINIONE

La Sicilia non è poi così lontana è un breve, ma intenso romanzo ambientato alla fine degli anni '90 ed ha come protagonisti due fratelli: Calogero e Nunziatina Bonvissuto, siciliani emigrati al nord, con un particolare rapporto conflittuale alle spalle.
Calogero è un uomo tutto d'un pezzo, conservatore e sicuro di sé sul lavoro come direttore generale di Italcaravan, ma molto instabile e chiuso in amore; Nunziatina è il suo esatto contrario, cioè una donna ribelle e disinibita, nonché invadente e logorroica. Il loro legame fraterno è sempre stato molto difficile, scandito da rare occasioni di incontro, quasi velato di odio, soprattutto da parte di Calogero sia per essere in netto contrasto con le idee e il modo di vivere della sorella e sia perché l'ha sempre accusata di essere indirettamente la colpevole della morte dei loro genitori.
I loro destini, però, si incrociano nuovamente quando il loro caro zio Raimondo, colui che ha cresciuto entrambi dopo la tragica scomparsa del loro padre e della loro madre, è in punto di morte e chiede di poterli rivedere un'ultima volta.
E così Calogero e Nunziatina iniziano, insieme, un lungo viaggio che li ricondurrà nella loro terra natia, l'amata Sicilia. Un viaggio che inizialmente si rivelerà estenuante e conflittuale per entrambi, ma che rappresenterà l'occasione per poter finalmente ricucire i rapporti, per ritornare ad essere veri fratelli e riscoprire le loro radici.

"Nonostante i tanti anni in Lombardia, la base sicula è rimasta quella: i modi, l'indole, il carattere, il profumo di quella terra, è tutto rimasto intatto. Avremmo potuto trasformarci in persone diverse, ma siamo rimasti gli stessi, con pregi e difetti, con la stessa sicilianità che ci ha contraddistinti sin da piccoli. Forse sarà un discorso banale, credo, ma nonostante la distanza chilometrica, la Sicilia non è poi così lontana."

E' stato davvero piacevole leggere questo romanzo, una sorpresa, una piccola perla che sono contenta di aver assaporato.
La Sicilia non è poi così lontana non è solo il racconto di un viaggio, ma anche di un vero e proprio tuffo nei ricordi d'infanzia e giovanili dei due protagonisti, di luoghi rimasti impressi nella loro memoria, di profumi, sapori. Un viaggio catartico e di riconciliazione che Nunziatina e Calogero avevano necessità di vivere.
Lo stile di Manuel Miranda è avvincente e scorrevole e a volte assume un tono colloquiale, confidenziale perché si rivolge direttamente al lettore coinvolgendolo ancora di più nella storia. L'inserimento di brevi battute in dialetto siciliano è la ciliegina sulla torta perché rende unico e meraviglioso questo romanzo che vi consiglio assolutamente di leggere.


Manuel Miranda: cantautore emergente, porta avanti dal 2009 un percorso musicale da solista. I suoi lavori musicali sono fruibili gratuitamente su Youtube e i più significativi sono “Oltre i Confini dell’Oceano” (2009), “NapolEllenica” (2013) e “Eponymo” (2015). È autore del saggio “Ebolus dulce solum – per un’ipotesi etimologica sulle origini greco-romane di alcuni toponimi di Eboli” (Centro Culturale Studi Storici Il Saggio, 2015). È direttore artistico della rassegna “Eboli Buskers Festival”.

17 commenti:

  1. Ciao Maria, non conosco il romanzo, ma le storie basate sui legami familiari sono sempre molto interessanti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ariel, hai ragione e anche in questo caso è proprio così e in più è meravigliosa l'ambientazione siciliana!

      Elimina
  2. È un romanzo che incuriosisce, mi piacciono le storie familiare che raccontano un po'le traduzioni del paese natale 😊

    RispondiElimina
  3. Neanche io lo conoscevo! Scoprire nuove letture è sempre bello 😊😊

    RispondiElimina
  4. Ciao Maria, il titolo di oggi non lo conoscevo ma ho letto la recensione con particolare curiosità. Non ho mai letto nulla di questa CE e in generale ne sento pochissimo parlare, quindi ero molto curiosa di approfondire un titolo del suo catalogo. E mi sembra molto interessante. Il tema delle origini e i rapporti familiari mi aggradano assai, e la Sicilia è un posto che mi è in parte vicino, perchè mia madre è siciliana e spesso mi ha detto che, anche se non vorrebbe tornarci a vivere, la sente sempre e comunque come casa sua.
    Una recensione molto bella, complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah Maria, ti ho taggata in un book tag (https://virginiaeillabirinto.blogspot.it/2017/04/book-tag-25-domande-sui-libri.html), se ti interessa;)
      Buona Pasqua:-*

      Elimina
    2. Ciao Virginia! Anche io non conoscevo questa casa editrice, ma devo dire che ha pubblicato libri dagli argomenti molto interessanti.
      Per quanto riguarda la Sicilia, io ci sono stata molti anni fa ed è inutile dirti che mi è rimasta nel cuore. Quindi per me è stato un doppio piacere leggere questa storia.
      Grazie per avermi taggata, risponderò nei prossimi giorni *_*

      Elimina
  5. Cara Maria, ti ringrazio infinitamente per le belle parole riservata a questa mia opera prima, frutto di quasi dieci anni di lavoro di scrittura e soprattutto, nella sua imperfezione, di tanta passione e di tanta vita vissuta, di aneddotica, paesaggi e situazioni realmente vissuti e traslati in forma di racconto, affinché potessero diventare di tutti.
    Complimenti per la recensione, davvero ben scritta! Ne sono realmente onorato, credimi!
    Grazie mille,
    un forte abbraccio,

    Manuel

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Manuel di aver messo nelle mie mani la tua preziosa storia. Sono io ad essere onorata di averla letta!

      Elimina
  6. Davvero carino, seguo la pagina facebook della casa editrice e trovo che abbiano sempre degli ottimi spunti. In questo caso il tema delle radici e della famiglia sembra davvero interessante, complimenti :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non conoscevo questa casa editrice, ma pubblica titoli davvero interessanti, hai ragione!
      Grazie mille! :)

      Elimina
  7. Ciao Maria! <3 Le storie che parlano di origini, di famiglia e ambientate in luoghi come la Sicilia così caratteristici e propri, danno sempre qualcosa in più attraverso la lettura. Credo che abbiano proprio il potere di arricchire, perchè non sono semplici storie, sono racconti di veri e propri mondi.
    Grazie per avermi fatto conoscere questo libro!
    Un abbraccio fortissimo :***

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Antonietta <3 Che bella frase che hai scritto: "sono racconti di veri e propri mondi" ed proprio è così che ho vissuto questa storia bella e intensa!
      Grazie mille <3

      Elimina