lunedì 23 ottobre 2017

Fiori e fango di Elena Verzì

Buon pomeriggio!
Ho deciso che questa che è appena iniziata sarà per me e il mio blog La settimana della Poesia. Ogni giorno, fino a venerdì, dedicherò un post a una raccolta poetica di un autore emergente che me ne ha richiesto la recensione.
Iniziamo con un'opera deliziosa, ben scritta e ben curata e che per me si è rivelata una dolce melodia che mi ha cullata nel tempo che ho dedicato alla sua lettura. Si tratta di Fiori e fango, prima raccolta di Elena Verzì, una ragazza meravigliosa che ringrazio sia per avermi inviato la copia cartacea che per le splendide parole che mi ha riservato. Credimi, avevo bisogno di sentirle!
Ecco tutti i dati del libro e la mia opinione:



EDITORE: Eretica Edizioni
DATA DI PUBBLICAZIONE: 31 gennaio 2016
PREZZO DI COPERTINA: 13€ (in promozione a 9,90 sul sito di Eretica)
PAGINE: 64

SINOSSI:
Ascolta la linea che le mie dita
formano lungo la tua schiena 
E leggi i sospiri che la mia bocca scrive al tuo orecchio. 
Respiro dolore e mordo l’aria 
mentre il mio cuore sanguina 
e scoppia in un oceano di bagliore.

L’amore viene costantemente celebrato in un percorso poetico che sembra distaccarsi dalla pura astrazione letteraria e divenire sempre più reale. Nel richiamo costante a tutti e cinque i sensi l’amore, sentimento puro, diviene materia sensibile, quasi tattile; perché esso è reale e puro come la vita stessa.

RECENSIONE

I versi di Fiori e fango profumano di vita e di amore. Un amore che viene decantato in tutte le sue forme, da quello passionale a quello filiale, e che abbraccia tutti e cinque i nostri sensi.
Ogni componimento cattura attimi di vita comune, quotidiana, scaturiti da un'attenta osservazione da parte dell'autrice del mondo che la circonda.
Le sue parole sono dolci melodie cariche di passione che sembrano essere state scelte una ad una con cura e dedizione. Ogni singola parola è un tesoro inestimabile, ogni verso ha avvolto la mia anima e tutti i componimenti rimangono con facilità impressi nel cuore.
Tra tutti, questi i miei preferiti:

C'è posto per due

Uno scalino porta su.
C'è posto per due.
Lei lascia un po' di spazio
c'è chi ha fretta,
non attende e corre trascinando tutto,
La sua mano scorre su quella sbarra.
Qualcuno l'afferra, vuole riportarla giù.
Indietreggia, si ricompone.
Continua a salire.
Lui.
Ha degli occhiali spessi e scuri.
La vetta è il suo unico obiettivo
ma più sale e più il traguardo si allontana.
Da soli non si avanza.
C'è posto per due
tendile la mano.

La prossima poesia che riporterò, invece, ha come protagonista l'amore che, come una dolce medicina, cura e ripara ogni sofferenza, ogni malinconia e ogni triste ricordo. Un "tema" che ricorre frequentemente nell'intero libro:

Esistono odori che vorresti tenere chiusi nei cassetti
eppure, rispolvera, la memoria, quello più appiccicoso.
Lo riconosci, bagna i pensieri,
la tristezza
quando arriva, ha un odore sottile,
si infiltra nel cuscino e buca la tua pelle
fino a farti tremare per le assenze.
Abbracciami quando arriva il freddo.
Spazza via quel livido dolore.

Fiori e fango è una delle più belle raccolte di poesie lette fin ora. Elena Verzì, con il suo stile elegante ed elaborato, nonché molto particolare, è riuscita a emozionarmi e non c'è dubbio che rileggerò molto spesso i suoi componimenti, soprattutto quelli più malinconici, che rispecchiano maggiormente il mio essere.
Ma c'è un dettaglio che mi ha particolarmente colpito e attratto fin da subito, fin da quando ho preso in mano il libro per la prima volta: oltre alla dedizione e all'attenzione con cui indubbiamente sono stati composto i versi, mi ha esaltato anche la cura della grafica dell'intero volume, a partire dal disegno in copertina, scaturito sempre dalla mano d'oro di Elena Verzì. Schizzi simili, molto carini e armoniosi, eseguiti anche da Chiara Verzì, accompagnano e si intonano a quasi tutte le liriche e li ho trovati molto deliziosi perché danno quel tocco in più all'intero lavoro.

Fiori e fango è una raccolta molto dolce e profonda, da leggere più volte sorseggiando ogni singolo verso. Scritta egregiamente, con una passione che raramente ho riscontrato in altre opere, coinvolge appieno, arricchisce la mente e fa vibrare l'anima.
Ringrazio infinitamente Elena per avermi fatto dono di un pezzo del suo cuore, custodirò il suo libro come un bene prezioso.

ELENA VERZÌ: nata a Catanzaro nel 1990. Laureata in logopedia, vive e lavora in Calabria. Ha da sempre la passione per la scrittura. Ha partecipato a vari concorsi di poesia. Alcuni suoi componimenti sono presenti in antologie delle Edizioni Ursini. Fiori e fango è la sua prima raccolta poetica.

8 commenti:

  1. Mi sembra veramente molto interessante questa raccolta poetica!
    I versi che hai riportato sono bellissimi!
    Buon inizio settimana!
    Un abbraccio!

    Nuovo post sul mio blog! Se ti va ti aspetto da me!
    http://lamammadisophia2016.blogspot.it


    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Benedetta, vengo subito a sbirciare nel tuo blog :)

      Elimina
  2. Che bella questa recensione così delicata. Le poesie penso che bisogna leggerle nel momento giusto ma questa sembra interessante

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questa è una delle più belle raccolte da me mai lette :)

      Elimina
  3. Bellissima questa idea! Io non sono una lettrice di poesie, ma sulla teoria mi hanno sempre affascinata. Seguirò con piacere questa tua settimana a tema:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io leggo poco le poesie, ma quando lo faccio mi rilasso, sono molto piacevoli. Soprattutto quando sono meravigliose come queste.

      Elimina
  4. Ciao Maria, è molto interessante quello che hai scelto di fare, cioè dedicare dei post e quindi delle recensioni anche alla poesia. A me è capitato alcune volte di parlarne sul blog ma sempre in modo molto limitato.
    Però mi piacerebbe tanto farlo di più, perchè in passato scrivevo versi, tanti anni addietro e la poesia è davvero piena di emozioni e di intensità.
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Antonietta, immagino la bellezza dei tuoi versi se sono minimamente paragonabili ai tuoi libri *_*
      Un abbraccio!

      Elimina