martedì 24 ottobre 2017

Flanella di Luca Tosi

Buon pomeriggio!
Secondo appuntamento con La Settimana della Poesia: ogni giorno, dal 23 al 27 novembre, pubblicherò la recensione di una raccolta di poesie di autori emergenti.
Oggi è il turno di Luca Tosi con la sua prima opera intitolata Flanella.
Ringrazio l'autore per avermi permesso di leggere il suo ottimo lavoro.
Ecco la mia recensione e tutti i dati del libro:



EDITORE: Eretica Edizioni
DATA DI PUBBLICAZIONE: 1 agosto 2015
PAGINE: 64

SINOSSI: "Sono giunto al sottopassaggio che porta ai binari, scendo le due rampe di scale e il sottopassaggio è mio, ci sono le scritte sui muri e in particolare ce n'è una che recita 'non dar tempo al tempo' e subito vicino un'altra, della stessa calligrafia, 'e uscimmo a riveder le stelle', la stessa mano, lo stesso pensiero, è un atto di condivisione e non sono le solite frasi, ha imbrattato la parete del sottopassaggio per farsi leggere ed è il mio turno, nel centro del sottopassaggio mi giro e mi guardo intorno e i muri scarabocchiati cominciano a girare e l'idea di girare ancora più forte mi fa sorridere e così comincio a farlo e apro le braccia e abbasso le palpebre e sento l'aria che entra dalle fessure della mia bocca, perché sto ancora ridendo a occhi chiusi, pazzo cretino che giochi a fare il romantico in un sabato disperato, è tutto quello che sai fare?"

RECENSIONE


In nome del soffitto

chiedo adesso 
in nome del soffitto,
in procinto
di un per favore,
tengo a bada 
le pretese che ho 
come cani 
rognosi,
guinzagliati,
se mi concedi
qui
al buio
qualche minuto,
sto disteso
e ti racconto
prima di dormire
cosa ho dentro.
comincio?

Inizia così, con questa poesia diretta e sognante, la prima raccolta del giovanissimo poeta Luca Tosi.
Flanella, un titolo che dà voce al filo conduttore di quest'opera, composta da parole avvolgenti e morbide, proprio come il tessuto.
Attimi di vita quotidiana, amori che sembrano non corrisposti e molte altre sfaccettatura di vita si rincorrono componimento dopo componimento, facendo trasparire sentimenti quali malinconia, rabbia, sofferenza e passione.
In particolar modo, ci sono due figure che ricorrono maggiormente in tutto il libro, Henry e la Fottuta, quest'ultima forse un amore mai superato.
Ecco un componimento a loro dedicato:

Henry di Venerdì

pizzica,
e costringe.
è la febbre.
andiamo via?
(cazzo stiamo a fare.)
Henry, la Fottuta.
(le Quaglie)
e tutti gli altri...
erosi,
di noi
rimane solo 
scheletro
e bellezza.
non vi si sopporta,
ci vediamo alla prossima.

Luca Tosi di giovane ha solo l'età perché dimostra una grande maturità nel suo stile articolato e molto diretto, senza fronzoli e che va dritto al sodo.
Flanella si legge in pochissimo tempo, un tempo che non potevo impiegare in maniera migliore perché mi sono ritrovata tra le mani delle poesie emozionanti che consiglio a tutti di leggere.
Vi regaleranno momenti speciali!

LUCA TOSI: è un autore di poesie e racconti. Con croste da bar, contenuto nella raccolta, ha vinto il Primo Premio Internazionale Extro Poesia (2013).

2 commenti: