lunedì 6 novembre 2017

La fidanzata di Michelle Frances

Buon pomeriggio!
Inizio questa nuova settimana parlandovi di un thriller psicologico che ha occupato la mia mente e il mio tempo nei giorni scorsi. La fidanzata di Michelle Frances si è rivelata una lettura emozionante e tormentata, basata sul rapporto folle e molto complicato, che raggiunge livelli assurdi, tra una madre e la fidanzata di suo figlio.
In questa recensione mi concentrerò soprattutto sui caratteri dei protagonisti, a mio parere il punto davvero forte di questo lavoro, che lo rende così unico.
Ecco la mia opinione e tutti i dati del libro:



EDITORE: Nord
DATA DI PUBBLICAZIONE: 6 luglio 2017
PREZZO DI COPERTINA: 16,90€
PREZZO EBOOK: 4,99€
PAGINE: 443

SINOSSI: Laura sa di essere una madre iperprotettiva e - in fondo - gelosa di suo figlio Daniel, un brillante neolaureato dal futuro luminoso. Cosi, quando Daniel le presenta la sua nuova fidanzata, Cherry, lei si impone -di essere gentile e addirittura invita la ragazza per qualche giorno di vacanza nella villa di famiglia a Saint-Tropez. Ma tutti i suoi buoni propositi vanno in frantumi quando scopre che Cherry si fa riempire di regali e, soprattutto, ha mentito a Daniel riguardo al suo passato e al suo lavoro. E poi c'è sempre quella sgradevolissima sensazione che Cherry nasconda un lato oscuro e che stia tramando per metterla in cattiva luce col figlio. No, Laura non può rimanere a guardare mentre una spregiudicata arrampicatrice sociale cerca di rubarle Daniel. Deve agire. Ma sta per commettere un errore imperdonabile... Cherry odia la sua vita. E adesso, finalmente, ha la possibilità di riscattare tutte le umiliazioni subite in passato grazie all'amore di Daniel. Un ragazzo ricco, bello, generoso. Peccato che tra lei e la felicità ci sia ancora un ultimo ostacolo: l'invadente, onnipresente Laura. Cherry è convinta che, dietro un'apparenza di sorrisi e buone maniere, Laura la disprezzi e sia disposta a tutto pur di tenerla lontana da Daniel. E allora l'unica soluzione è screditarla, farla apparire come una madre paranoica e pericolosa agli occhi del suo stesso figlio. Sì, sarà proprio Daniel l'alleato più prezioso per rendere l'esistenza di Laura un inferno. E per conquistarsi così la vita da favola che lei ha sempre sognato...

RECENSIONE

La fidanzata è il romanzo d'esordio di Michelle Frances, un inizio davvero promettente per questa autrice, che spero ci riservi nel futuro altre storie intriganti come questa.
Protagoniste sono Laura e Cherry, rispettivamente madre e neo fidanzata di Daniel, un ragazzo splendido quanto poco malizioso e furbo.
Laura è una madre iperprotettiva e gelosa, non direi possessiva, ma che comunque farebbe di tutto per salvaguardare la felicità del figlio e i suoi soldi.
Cherry, invece, è un'arrampicatrice sociale con un passato non facile. Ha passato la sua infanzia in un quartiere degradato, povera sia economicamente che negli affetti, e ora cerca in tutti i modi di riscattarsi cercando di sposare un ricco rampollo e condurre la vita agiata che ha sempre desiderato.

"Cherry voleva fuggire da quello stile di vita all'insegna della povertà"

 A suo favore devo però sottolineare che prova un affetto sincero per Daniel, anche se è indubbio che il fatto di essere un futuro, brillante medico e appartenga a una famiglia facoltosa abbia accelerato di molto il processo di innamoramento di Cherry nei suoi confronti, ecco... Quasi non crede che un ragazzo adorabile come Daniel, per giunta benestante, si sia a sua volta innamorato pazzamente di lei. Farebbe di tutto pur di non perderlo e ha la ferma intenzione di combattere tutti quelli che le ostacoleranno il cammino verso la felicità, a cominciare da Laura.
Tra le due donne non è stato amore a prima vista e mai troveranno un punto d'incontro. Cherry ha provato fin da subito una forte gelosia nei confronti della madre del suo amore, soprattutto per il loro legame indissolubile.
Laura, pur sforzandosi inizialmente di essere dolce e disponibile nei confronti di Cherry, non prova sensazioni positive nei confronti della ragazza: è sicura che nasconda qualcosa, un passato oscuro e che voglia solo approfittarsi economicamente del figlio.
Durante una vacanza in Francia nella casa al mare di Laura, che condivide con la neo coppia, la situazione precipita. Cherry, infastidita dalla continua presenza di Laura, dalla sua invadenza, dal suo essere sempre appiccicata a Daniel e voler mettersi in mezzo a tutto, decide che è ora di mettere fine a quel legame. Lei sarà l'unica donna della vita di Daniel, non ci sarà spazio per nessun altra.
Inizia così tra le due un gioco al massacro fatto di bugie e sotterfugi, alcuni gravissimi, che le porteranno a dichiararsi guerra aperta e a combattere una contro l'altra fino alla fine.
Il finale è sconcertante, si tocca davvero il fondo, ma io l'ho approvato appieno, anche se una volta chiuso il libro non sono riuscita a decidere chi delle due fosse la più psicopatica.
A questo proposito, il punto forte del libro, secondo me, è la caratterizzazione delle due protagoniste: non c'è una buona e una cattiva, una vittima e una carnefice, ma sono entrambe perfide e folli.
Laura almeno agisce per amore del figlio, per proteggerlo, e non per possessività o competizione con Cherry (o almeno non solo) e per quanto mi riguarda io ho "tifato" a fasi alterne per lei.
Per Cherry invece ho provato antipatia fin dall'inizio: manipolatrice e totalmente fuori controllo, verso la fine del libro raggiunge picchi di crudeltà assurdi.
Neanche di Daniel, forse l'unico vero martire di questo rapporto, ho mai avuto una buona opinione perché pur essendo il fidanzato ideale, brillante, dolce e amorevole, è un ingenuo che non si rende conto dell'influenza negativa di Cherry, non ascolta i consigli di Laura anche quando la triste realtà è evidente e quindi non cerca neanche di indagare sul passato della sua fidanzata.
Anzi, è talmente accecato da Cherry che finisce per deteriorare il suo rapporto con la madre.

Pur avendolo classificato come thriller psicologico, La fidanzata non è da considerarsi tale perché la situazione è ben chiara fin dall'inizio e non ci sono colpevoli da scoprire.
Ben più interessante, però, è stato capire come andasse a finire questa torbida storia.
Io ho adorato questo libro, soprattutto per le personalità di Cherry e Laura: sono due personaggi creati alla perfezione, che hanno saputo tenere alta la mia attenzione dall'inizio alla fine.
Michelle Frances ha uno stile scorrevole e piacevole, sa creare suspense e tensione e la sua è una scrittura di buon livello.
Nonostante le 400 pagine, ho letto tutto in 4-5 ore di fila, senza interruzioni. Morivo di sonno perché l'ho iniziato di sera e finito alle 3 del mattino, ma non volevo mollare perché io dovevo conoscere la conclusione!

Consiglio questo romanzo perché vi farà passare delle ore di puro tormento, è ben scritto e strutturato e, soprattutto, ha dei personaggi che vi faranno impazzire, in tutti i sensi!

MICHELLE FRANCES: lavora da quindici anni come Development Executive per la BBC, dove si occupa sia di programmi televisivi e sia degli sceneggiati tratti da romanzi e opere teatrali. La fidanzata è il suo romanzo d'esordio.










11 commenti:

  1. Ciao Maria,
    non amo il thriller ma sembra interessante

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Susy, sì questa storia è davvero particolare e unica.

      Elimina
  2. Non mi è mai capitato di leggere thriller psicologici, ma mi piacerebbe e questo potrebbe essere un inizio ;)

    RispondiElimina
  3. che bello i libri che fanno tirar tardi!

    RispondiElimina
  4. Amo le storie che ti inducono a far tardi. A mio avviso sono le migliori ☺☺

    RispondiElimina
  5. Ciao Maria, ecco un altro thriller altrettanto interessante! Hai parlato di aspetti psicologici estremamente interessanti e io sono da sempre affascinata proprio da questi dettagli.
    Un altro romanzo da tenere a mente grazie alle tue parole.
    Bellissima recensione!
    Un abbraccio! :***

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Antonietta, grazie :-* Mi hanno colpito molto i risvolti psicologici di questo libro, sono interessanti. Bello quando un libro ti soddisfa completamente :)

      Elimina
  6. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina