mercoledì 6 dicembre 2017

Recensione: La Grammatica dell'Anima di Arsenio Siani

Buon pomeriggio!
Il libro di cui vi parlo oggi narra la storia della rinascita di un uomo che ormai non aveva più motivi per vivere, dopo essere caduto in un baratro dal quale sembrava non esserci via d'uscita.
La Grammatica dell'Anima di Arsenio Siani è un romanzo che accarezza la tua anima e ha un potere curativo su di essa, una storia che ti regala tanti insegnamenti da mettere in pratica nel quotidiano e custodire gelosamente nel cuore.
Ringrazio l'autore per avermi permesso di leggere il suo lavoro.
Ecco la mia recensione e tutti i dati del libro:

EDITORE: Youcanprint
DATA DI PUBBLICAZIONE: 15 settembre 2017
PREZZO DI COPERTINA: 10€
PAGINE: 108

SINOSSI: La vita di Giorgio Lelli viene sconvolta da una crisi esistenziale che lo porta a sperimentare la depressione e il male di vivere. Attanagliato da un perpetuo e insensato perpetrarsi di situazioni anonime e prive di gioia nel lavoro, nelle relazioni e in famiglia, cerca inizialmente di fuggire da quel dolore grazie al divertimento e all'alcool, trascorrendo serate in compagnia di amici scavezzacollo. Giunto al culmine della sofferenza, abbandonato anche dagli amici, impotenti dinanzi al suo disagio esistenziale, troverà conforto nella psicoterapia, sotto la guida di uno psicologo molto particolare che utilizza metodi di analisi innovativi. Il suo metodo sembra essere "non avere metodi", la sua tecnica è principalmente basata sull'empatia e la comprensione del dolore altrui, con un'attenzione particolare per l'attimo presente e le sue emozioni. Durante un percorso terapeutico difficile e faticoso, ricco di avvenimenti e sfide sia per il terapeuta che per il paziente, la vita di Giorgio verrà rivoluzionata grazie a un nuovo approccio agli eventi quotidiani e al ritrovamento di un nuovo senso dell'esistenza, basato sul valore di sé e dell'ambiente circostante.

RECENSIONE

La Grammatica dell'Anima è un libro che mi sento di far rientrare in quella categoria che io definisco di crescita personale, ma scritto nella forma di romanzo e non di saggio.
Infatti narra una storia che ci permette di riflettere e che regala piccole perle educative, ovvero insegnamenti su come amare noi stessi e riprendere in mano la nostra vita.
L'autore ha come fine ultimo l'obiettivo di insegnarci a essere felici, a usare il cuore in ogni occasione.

Giorgio è un uomo sull'orlo di una crisi esistenziale molto grave. La sua vita non è per nulla soddisfacente né dal punto di vista lavorativo né da quello famigliare e delle relazioni, sia amorose che di amicizia.
La sua resistenza, però, raggiunge il culmine quando viene truffato da un agente immobiliare. Infatti, da questo momento inizia il suo tremendo calvario che lo trascina verso una profonda depressione. Giorgio non ha più fiducia negli esseri umani e nella vita e si chiude, giorno dopo giorno, sempre più in sé stesso.
Finché un giorno, stanco della situazione e della sofferenza che lo attanaglia sempre di più, decide di farsi aiutare da uno psicologo che si rivelerà essere una persona speciale, non solo dal punto di vista medico, ma anche da quello umano.
Il dottor Marini, infatti, nonostante abbia una tragica storia alle spalle, si impegna al massimo per aiutare gli altri e in particolare Giorgio, con cui, seduta dopo seduta, instaura un rapporto molto profondo. Il suo metodo di trattare i pazienti è molto particolare:

Lascia che ti spieghi brevemente in cosa consiste l'approccio cognitivo-comportamentale che utilizzo come metodo di terapia. Questa teoria parte da un assunto semplice ma allo stesso tempo essenziale perché profondamente vero: ciò che provi è frutto di ciò che pensi. Ci avevi mai riflettuto?

Quindi, caro Giorgio, il nostro lavoro delle prossime sedute sarà quello di modificare il tuo modo di pensare per cambiare la qualità delle tue emozioni. Non cercheremo le risposte ai perché, non individueremo delle cause, non ci concentreremo sul tuo passato alla ricerca delle origini del tuo malessere. La nostra attenzione sarà rivolta esclusivamente al presente, ai problemi attuali e alla ricerca di un modo per risolverli, partendo da un lavoro sulla tua mente che ti permetta di cogliere ogni opportunità che si cela dietro le situazioni inerenti la tua vita.

Per Giorgio non sarà affatto facile rinascere, il suo cammino sarà lungo e tortuoso, pieno di ripensamenti e ricadute. Ma grazie alla sua forza di volontà e alla sua ritrovata voglia di vivere troverà finalmente la sua strada e il suo posto nel mondo.

La Grammatica dell'anima è un libro speciale, uno di quelli che infondono coraggio ed entusiasmo per la vita. È scritto in modo semplice e scorrevole, ma intriso di sentimenti ed emozioni molto profonde che ti smuovono qualcosa di positivo sia nel cuore che nella mente.
Leggendo la biografia dell'autore, Arsenio Siani, ho notato che in essa sono presenti molte similitudini con la storia da lui scritta, e non posso far altro che stimare questa persona per aver preso in mano le redini della sua via e averla trasformata a suo piacimento, con determinazione e audacia.

Leggete La Grammatica dell'Anima, non solo perché ne trarrete giovamento a livello mentale, ma anche perché è una bella storia, la storia della rinascita di un uomo che ormai si sentiva perso, vuoto e senza più obiettivi e che ha invece con impegno trasformato completamente la sua vita.


ARSENIO SIANI: nato a Sarno in provincia di Salerno il 29/09/1982. Dopo una laurea in giurisprudenza conseguita controvoglia ha vissuto alla giornata, alla ricerca della sua strada. Ha iniziato un percorso interiore che lo ha portato, nel 2009, alla pratica buddista e, in seguito, alla psicoterapia e al counseling. La passione per queste pratiche di trasformazione ed evoluzione interiore lo ha condotto a riprendere gli studi e a frequentare una scuola di counseling in cui mi sono diplomato nel gennaio 2017. Parallelamente il suo percorso ha visto un’evoluzione e una crescita interiore grazie alla scrittura, dapprima erano pensieri sparpagliati e confusi riversati su fogli di carta, poi la sua mente e la sua anima hanno cominciato a concepire storie, racconti di vita partoriti da sogni, desideri, rimpianti e speranze. Un ascolto dei suoi sentimenti e delle sue emozioni che lo ha portato a scrivere cinque romanzi in meno di tre anni e innumerevoli racconti. Nel 2016 ha accettato anche la sfida di diventare docente per corsi di scrittura creativa presso l’Università popolare di Siena, dove vive da 12 anni. Ha condiviso la sua esperienza con gli alunni, mostrandogli il metodo che ha utilizzato per scrivere, ha donato loro i segreti del suo mondo interiore ed è stato bellissimo per lui constatare la risonanza tra le sue storie e le loro. I loro cuori battevano all’unisono, le loro anime si toccavano, i racconti pulsavano di vita vissuta.
Da questa esperienza è nata la decisione di scrivere un manuale in cui riversare per iscritto il contenuto delle lezioni del corso, chiamato "corso di scrittura creativa: la grammatica dell'anima", pubblicato nell'aprile 2017 sempre su Amazon.
La grammatica dell'anima è diventato un metodo di scrittura, uno strumento per trarre ispirazione, un espediente narrativo, un blog in cui pubblicare lezioni di scrittura creativa e articoli di psicologia e infine un romanzo.

8 commenti:

  1. Bella la tua recensione Maria ma a questo passo non mi ispira molto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Susy! Capisco che è un genere che non può piacere a tutti :)

      Elimina
  2. Sono d'accordo con Susy, non è il mio genere purtoppo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti è un genere particolare e capisco che non possa piacere a tutti :)

      Elimina
  3. Sembra carino, ci farò un pensierino ;)

    RispondiElimina