lunedì 4 dicembre 2017

Recensione: L'amore mi chiede di te di Lucrezia Scali

Buon pomeriggio!
Oggi vi parlo di una storia diversa dal solito, di un genere che si discosta nettamente da quello che di solito leggo e che vi segnalo qui sul blog.
Ho deciso, infatti, di non limitarmi alle sole letture che prediligo, ma di superare i miei pregiudizi nei confronti del romance, genere che esploro solo di tanto in tanto perché non molto di mio gradimento.
Per iniziare, ho scelto L'amore mi chiede di te di Lucrezia Scali, un romanzo che ho trovato molto carino e leggero e che mi ha fatto passare qualche ora in totale spensieratezza.
Ecco la mia recensione e tutti i dati del libro:



EDITORE: Newton Compton 
DATA DI PUBBLICAZIONE: 23 ottobre 2017
PREZZO DI COPERTINA: 10€
PREZZO EBOOK: 0,99€
PAGINE: 313

SINOSSI: Roccamonte è una cittadina tranquilla, dove non succede mai molto. Per questo fa notizia anche l'apertura di una tisaneria: a gestirla è Selva, una ragazza arrivata da poco in paese. Considerata strana sin da piccola, per i suoi gusti diversi dalle coetanee, Selva ha un dono particolare: è brava ad aiutare chi è in difficoltà. Per qualsiasi problema, lei ha pronto un rimedio a base di erbe. Enea è il primo cittadino di Roccamonte: disponibilissimo con tutti, gentile e cordiale. Eppure assolutamente restio a lasciarsi coinvolgere. Tanto meno da Selva, con la quale Enea non sembra avere niente in comune. Ma nonostante si ripeta che debba starle alla larga, non può negare, almeno a se stesso, di esserne attratto. Quando finalmente tra i due sta per nascere qualcosa e lui pare deciso a lasciarsi andare, qualcuno fa ritorno in paese. Qualcuno che appartiene al passato di Enea.

RECENSIONE
Cosa ho adorato di questo romanzo? La protagonista Selva e i suoi amici gatti, la sua tisaneria, il suo essere originale e stravagante e il suo particolare dono, quello che le permette di entrare in empatia con chiunque e di aiutare chi è in difficoltà elargendo i suoi preziosi consigli.

Selva approda a Roccamonte dopo che la sua defunta nonna Olimpia le appare in sogno per consigliarle di aprire una tisaneria in questo sperduto paesino montano.
Dopo aver superato la diffidenza iniziale dei suoi nuovi concittadini, l' attività della singolare protagonista procede a gonfie vele, grazie anche ai suoi buffi e dolcissimi gatti che scorrazzano liberi tra i tavoli e i piedi dei clienti.
Selva è generosa con tutti, dispensa consigli di vita grazie alla sua innata capacità di capire gli altri come nessun altro sa fare e grazie alla sua conoscenza delle erbe, tramandatale dalla nonna, con cui prepara meravigliose tisane, è in grado di far sentire speciale ogni persona con cui entra in contatto.
Anche lei, però, nasconde i suoi demoni interiori, le sue insicurezze derivate da delusioni e sofferenze e quando conosce il sindaco del paese, Enea - anch'egli con un tormentato passato -, nonostante rimanga subito affascinata dall'uomo, non riesce a cedere all'amore.
Complice la risoluzione di un segreto legato a sua nonna Olimpia, però, Selva ed Enea si avvicinano sempre di più, ma il ritorno nella vita dell'uomo di una persona molto importante del suo passato, rimescolerà le carte in tavola.

Mi ero sempre domandata che cosa spingesse un fiore a nascere tra i sassi. Per quale strana forma di autolesionismo sbocciasse in mezzo al nulla e senza la possibilità di avere compagnia. Forse era proprio quella la sua particolarità. Essere destinato a poche persone e donare il proprio profumo a chi fosse in grado di coglierlo.

L'amore mi chiede di te è una storia romantica e divertente, molto sopra le righe. Mi sono rispecchiata nella protagonista e nel suo amore per le fiabe, per i gatti e per le tisane, di cui sono ghiotta, soprattutto d'inverno. Ma ancor di più nella sua forte sensibilità e nella sua capacità di captare gli stati d'animo degli altri. Selva è unica e particolare, diversa dalle persone comuni e per questo, a volte, è stata derisa e rifiutata, anche dalla sua famiglia.
Enea, al contrario, è un uomo molto concreto e razionale, con i piedi ben piantati per terra, ma nonostante ciò è ugualmente attratto dalla stravaganza della nuova arrivata in paese, della "forestiera".
Il loro non sarà un amore facile, soprattutto dopo che una terza persona tornerà nella vita di Enea per portare scompiglio nel suo cuore e confusione nella sua testa.

Lo stile di Lucrezia Scali è semplice e scorrevole, molto ironico e dolce. La sua è una storia davvero carina, mi ha piacevolmente colpita ed è perfetta per i momenti in cui si vogliono alternare letture impegnative ad altre più leggere e rilassanti.
Avrei solo preferito che venisse approfondita la vicenda del terzo incomodo, perché non ho capito molto bene la sua storia. E da questo punto mi collego anche a un altro difetto, almeno per me, che ho riscontrato: la narrazione è molto lenta inizialmente e si sviluppa, invece, molto più velocemente verso la fine, con la conseguenza che molto punti sono stati trattati in modo frettoloso, quasi superficiale.
In generale, però, ho apprezzato molto questo lavoro, il cui finale mi ha soddisfatto e commosso.

L'amore mi chiede di te di Lucrezia Scali è stata una scelta azzeccata per iniziare a muovere i primi passi in questo genere da me sempre snobbato. Certo, le recensioni di romance qui sul blog saranno sempre in numero inferiore rispetto alle altre di cui di solito mi occupo, ma sono felice di avere iniziato ad apprezzare un pochino questo tipo di storie, romantiche e dolci.




LUCREZIA SCALI: È nata a Moncalieri nel 1986 e qualche anno più tardi si è trasferita a Torino. Il suo amore per gli animali l’ha guidata fino alla facoltà di Medicina Veterinaria di Grugliasco, dove studia ancora. Dal 2012 gestisce il blog Il libro che pulsa. Te lo dico sottovoce, suo romanzo d’esordio inizialmente autopubblicato, rimasto nella classifica dei libri digitali per oltre tre mesi, è stato pubblicato dalla Newton Compton con un notevole successo e sarà presto tradotto in Germania. La Newton Compton ha pubblicato anche La distanza tra me e te, L'amore mi chiede di te e, in versione ebook, Come ci frega l’amore. (dal sito di Newton Compton Editori)

12 commenti:

  1. Ciao Maria, non ho letto questo romanzo, ma della stessa autrice ho letto i primi due libri e mi sono piaciuti :-)
    Anch'io ogni tanto leggo romanzi che si discostano dai miei generi preferiti e ogni tanto faccio delle belle scoperte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ariel, non sono per niente pentita della mia scelta e sono anche stata fortunata perché il libro merita davvero :)

      Elimina
  2. Ciao Maria sai che non ho letto questo romance? Dalle tue parole sembra proprio carino, lo metto in lista allora ;) ❤️

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, è molto carino, te ne consiglio la lettura perché sicuramente ti piacerà <3

      Elimina
  3. non ho ancora mai letto nulla di questa autrice. Io leggo romance e stimo molto il tuo voler uscire dai pregiudizi, sei davvero brava. Poi se un genere non fa per noi pace, ma almeno si parla con cognizione di causa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Chiara. Ho voluto provare e ho scelto un romance proprio carino che non mi ha fatto pentire della scelta.

      Elimina
  4. Ciao Maria
    Complimenti per la tua voglia di cambiare, penso anch'io come Chiara che sei stata bravissima a cambiare genere e provare qualcosa che non rientra nelle tue corde.
    Non ho letto il libro ma ne parlano tutti benissimo e mi fa piacere che tutto sommato la lettura non ti sia dispiaciuta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Susy, ho scelto bene, sono stata fortunata e non mi sono pentita di aver provato un genere diverso. Credo proprio che continuerò xD

      Elimina
  5. Ciao, volevo ringraziarti per il tempo che mi hai dedicato e per averti "sbloccato". Ti capisco benissimo perché anche io sono come te, scrivo quello che di solito tendo a leggere di meno... pensa te XD
    Domani la condivido nella mia pagina. Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lucrezia, che piacere questo tuo commento ^_^ Complimenti perché di solito di fronte i romance ho proprio un blocco, mi rifiuto di leggerli. E invece il tuo è davvero carino e scritto bene! Continuerò a leggerti ancora. Un abbraccio.

      Elimina
  6. Grazie per averci parlato di questo libro, non lo conoscevo e devo dire che la storia mi sembra proprio carina e direi sul mio genere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero che lo leggerai, è davvero carino :-*

      Elimina